home   le discipline   contatti/contact   le squadre in Toscana   allenamenti/training   roster
palmares   il nostro torneo/our tournament   links   sponsor   pictures   Corsi nelle Scuole








Cos'è?

É un oggetto di plastica tanto famoso quanto presente nell'immaginario collettivo che è quasi impossibile trovare qualcuno che non l'abbia visto volare o non abbia mai provato a lanciarlo in una spiaggia o al parco.

L'Ultimate, come il nome stesso suggerisce, è "l'ultimo" sport di squadra che il genere umano doveva inventare senza arrivare a stravaganti e forzose combinazioni di discipline sportive già esistenti. L'Ultimate è uno sport semplice: due squadre, un campo di gioco e un attrezzo, che in questo caso non è un pallone ma un disco. Sette contro sette, un campo simile al rugby ma senza porte, e l'obiettivo di avanzare con passaggi e lanci fino a ricevere il disco dentro l'area di meta avversaria: questo è l'Ultimate.

Uno sport completo che spesso risulta più veloce del calcio, più strategico del basket, più spettacolare del beach-volley e che per di pi non ha bisogno di un arbitro. Strano? Non certo nel mondo del disco, dove nei tornei internazionali e nei campionati mondiali, il trofeo pi ambito, assieme a quello del primo posto, è quello dello "Spirit Of The Game" (Spirito Del Gioco), che viene conferito alla compagine che meglio ha saputo incarnare questo sentimento di nobilt sportiva.

In uno sport senza contatto fisico come l'Ultimate, ogni giocatore s'impegna a rispettare le regole del gioco e a non violarle intenzionalmente, con un'onest inconsueta a molti altri sport. In questo senso ciascun giocatore viene "elevato" al rango d'arbitro, egli stesso l'unico responsabile del suo comportamento in campo, arrivando addirittura ad ammettere il proprio fallo.

Un'attitudine che nessun giocatore di calcio o basket potrebbe mantenere a lungo senza lasciarsi tentare dalla possibilit di sfruttare a proprio favore l'assenza dell'arbitro. In effetti è l'intero ambiente di questo sport che applica come elemento discriminante e selettore per stabilire coloro che possono o non possono partecipare, la capacit di "sopportare" tanta sportivit. Per essere un vero giocatore d'Ultimate bisogna amare lo sport e affidarsi incondizionatamente allo Spirito del Disco. In cambio si può provare l'intensit della "vittoria assoluta", ossia vincere dopo aver impiegato tutte le proprie energie, senza però aver fatto ricorso a scorrettezze, e una volta terminata la partita poter guardare in faccia l'avversario e riceverne solamente stima e rispetto.

Una partita d'Ultimate finisce sempre con un circolo di saluto e di ringraziamento tra le squadre, un rituale che riunisce le squadre riduce la tensione accumulata e riduce le eventuali tensioni sorte in gara. Commentando l'andamento della partita, cantando la canzone della squadra o scambiandosi doni, ci si ricorda che la cosa più importante non stato vincere o partecipare, ma una volta ancora aver dato tutto senza ricadere nella logica troppo spesso impiegata negli sport, del "vincere ad ogni costo". Ed è esattamente questo aspetto che rivela il reale spessore di un atleta, perché l'Ultimate non costruisce il "carattere" di uno sportivo ma piuttosto lo mette a nudo.

discipline >>
La realtà dell'Ultimate toscano si radicata principalmete nelle citt di Prato e Firenze. Nasce nel 2000 grazie alla passione per questa disciplina di Paul Bernier che inizia a praticarlo nel 1982. Oggi, la squadra si allena con regolarità ed i risultati si vedono. Essa ha una collocazione di tutto rispetto nel panorama frisbeestico italiano ed internazionale. Partecipa attivamente ad eventi di ogni livello e categoria nelle tre principali divisioni dell'Ultimate: Open, Women e Coed.

Convinti della bellezza della nostra disciplina, del messaggio positivo e del valore atletico che essa trasmette, lavoriamo per la diffusione e promozione del nostro sport, organizziamo vari corsi per principianti, nelle scuole ed allenamenti agevolando così un facile avvicinamento di nuovi adepti.






In Italia, l'Ultimate viene praticato a Firenze, Viareggio, Milano, Como, Bergamo, Parma, Fano, Fidenza, Modena, Bologna, Roma, Rimini, Lecce, Imola, Padova, Cesena, Trento, Venezia, Roma, Val D'Aosta, Torino.

Visita il sito ufficiale della Federazione Italiana: www.fifd.it

www.bb-sea.com

L'Associazione Sportiva no-profit TUSCAN FLYING BISC ASSOCIATION regolarmente e legalmente costituita, è affiliata alla Federazione Italiana (F.I.F.D. www.fifd.it ) che costituisce il punto di riferimento in Italia per tutto quanto riguarda le discipline praticate con il Frisbee ed è iscritta ai suoi circuiti Nazionali. Paul Bernier ne attualmente il Vice Presidente.
La squadra nasce a luglio 2000 mentre lo statuto viene redatto e firmato il mercoled 14 Febbraio 2001 alle ore 23.00 a Prato. La T.F.B.A. si occupa dell'organizzazione e della promozione degli sport praticati con il 'disco volante' in Toscana.

L'Associazione Sportiva "Tuscan Flying Bisc Association" di Prato, la squadra Toscana per la pratica e diffusione del Flying Disc (Frisbee) come attività sportiva e gioco, propone i corsi di ULTIMATE per tutti e tutte.

L'Ultimate è lo sport a squadre praticato con il Frisbee®. È una disciplina recente (come lo indica il suo stesso nome), divertente, atletica e d'alto livello educativo. L'uso del disco ha inoltre grandi potenzialità espressive, sia individuali sia di gruppo; s'intende promuoverne la conoscenza come disciplina alternativa incoraggiando lo "Spirito Del Gioco", principio di base per ogni giocatore di Frisbee® nel mondo, secondo il quale, "in qualità di compagni piuttosto che d'avversari, si compete solo contro i limiti delle proprie possibilità tecniche piuttosto che gli uni contro gli altri, dove in un clima di pace, la pratica del Flying Disc possa essere apprezzata per la sua capacit di riunire la gente secondo il detto per cui giocando insieme s'impara a vivere insieme" (tratto dallo statuto della Federazione Mondiale W.F.D.F.). La voglia di giocare ed il fairplay devono prevalere sulla voglia di vincere a tutti i costi, con ogni mezzo anche sulla pelle dell'avversario e devono mantenere sempre le caratteristiche originali del Flying Disc, evitando quindi la presenza d'arbitri per regolare la disciplina in campo.

Finalità generali:
  • Offerta di nuove opportunità formative coerenti con i bisogni della società.
  • Ampliamento delle proposte formative.
  • Valorizzazione dei momenti educativi attraverso l'Ultimate.
  • Divulgazione di un corretto e sano atteggiamento nello sport e nella vita.
  • Diffusione e pratica del Flying Disc (Frisbee®), creazione di squadre agonistiche (Open, Femminile, Miste, Juniors) in Toscana.
  • Esperienze di scambio con atleti in altre realtà Europee attraverso incontri nonchè organizzazione di manifestazioni internazionali.
  • Organizzazione di corsi nelle scuole tenutisi da Istruttori Federali qualificati.
  • Allenamenti a Firenze, Prato e Viareggio sia all'esterno, sia in palestra.